Todi – Dicembre 1978 – Visual(mente) Il Gruppo 13×3 con Piero Dorazio

Il gruppo 13×3 Ottobre 1979

Settembre 1980

Elio Mariucci nasce a Città di Castello in provincia di Perugia, in Umbria .

Inizia il suo percorso artistico, con una prima mostra nell’ aprile 1973 nella sua città. Seguono altre personali e frequentando l’ambiente artistico cittadino viene in contatto con tutti i suoi protagonisti.

Con quattro di loro, Gino Meoni, Corrado Ottaviani, Piero Pellegrini e Gabrio Rossi, fonda il “GRUPPO 13×3”. Nel 1979, dopo le prime esposizioni, Gabrio Rossi lascia la formazione per proseguire da solo la sua ricerca artistica.

Il gruppo, formato ormai stabilmente da soli quattro artisti, durante il suo percorso (1978- 1999), ha dato vita a esperienze entusiasmanti e ha consolidato indissolubilmente l’ amicizia che ne è risultata poi, elemento importante.

Nel 1978 il Gruppo organizza a Todi la sua prima mostra “VISUAL(MENTE)” durante la quale conosce Piero Dorazio. Fu l’ inizio della lunga amicizia con il grande pittore. Nel giugno del 1987 il Gruppo 13×3 è stato invitato alla XXX BIENNALE d’ arte Città di Milano e nel giugno 1989 alla mostra “AD VILLAM” alla Rocca Paolina a Perugia.

Nell’ aprile del 1995, con gli amici del Gruppo, Elio Mariucci espone alla FRANKFURTER WESTEND GALERIE. Il GRUPPO 13×3 con un ritmo di due mostre ogni anno, rimane attivo fino al 1998, cioè fino alla scomparsa di P. Pellegrini prima (1991) e di C. Ottaviani (1999) poi.

Da allora, Elio Mariucci e Gino Meoni, fino al 2006, hanno continuato separatamente la loro ricerca artistica. Nell’ estate 2006, con la mostra “L’ ARTE É MOBILE”, svoltasi nel chiostro medievale di S. Francesco in Montone (Perugia), Elio Mariucci ha invitato a esporre sopra i mobili di sua creazione, artisti da lui stimati, le cui opere con essi mediassero per forma e colori, gettando così le basi per la costituzione di un nuovo sodalizio artistico: il GRUPPO ARTEFARE” attualmente operante.

Dal 2006 si sono susseguite numerose mostre del nuovo Gruppo e proficue collaborazioni per i concerti del “FESTIVAL DELLE NAZIONI “ di Città di Castello. Per l’edizione 2015, che ha avuto come nazione ospite l’ Austria e anno dedicato al centenario della nascita di Alberto Burri ( Città di Castello 12 marzo 1915 – Nizza 13 febbraio 1995), sei protagonisti del Gruppo ARTEFARE: ( L. Baldelli- G. Meoni- G. Tomassetti- F. Mariacci- A. Lensi e lo stesso E. Mariucci hanno eseguito Il grande fondale (mt. 8 x 2,50), per i concerti del Festival tenuti nella chiesa monumentale di S. Domenico a Città di Castello e organizzato la mostra “IL SOGNO E LA MATERIA”, collegamento artistico tra S. Freud (sogno) e A. Burri (materia). Attualmente Elio Mariucci ha focalizzato la sua attività di pittore e scultore, in collaborazione con l’atelier “Legno & Colore da lui fondato, anche sul concetto di “ARTE APPLICATA” che tende a dare a oggetti di uso comune forme e valenze artistiche